Amarti

Amarti vuol dire scendere in cortile togliere le rotelle alla tua bicicletta  tenere una mano sul volante  e una dietro al sellino  e andare avanti e indietro avanti e indietro. Tu che curvi troppo tu che cadi di lato tu che ti innervosisci tu che dici non ce la farò mai! Io che sudo io … Leggi il seguito

I genitori al mare 

I genitori al mare portano borse con merende e costumi spalmano creme solari e gonfiano braccioli. Ci sono i genitori che ai figli fanno un mucchio di domande – Amore la mettiamo la cremina? – Lo facciamo un bagnetto? E ci sono i genitori che dicono solo di no – Non correre – Non bagnarti … Leggi il seguito

Le vacanze di una mamma 

Non vedeva l’ora di partire,  avrebbe portato i bambini al mare,  da sola. Il papà li avrebbe raggiunti dopo qualche giorno.  E così la mamma carica di entusiasmo e di salvagenti asciugamani e cambi  iniziò la sua vacanza.  Ma già dal primo giorno  si ritrovò invischiata  in una routine fatta da: risvegli colazioni spiaggia  crema … Leggi il seguito

Nella borsa del mare

Se nella borsa del mare 

di una mamma 

oltre alla crema solare 50+

alle merende, i costumi di ricambio

gli asciugamani e alle bottigliette d’acqua,

compare anche un libro 

un libro per adulti intendo.
E se quel libro,

quella mamma

tra castelli di sabbia 

e tuffi con i braccioli 

riesce a leggerlo.
E se tra un pisolino del pomeriggio

e una doccia per togliere il sale

magari riesce pure a finirlo,

allora quella mamma 

può dire finalmente 

di essere in vacanza anche lei. 

La mamma attaccapanni

Quando esco con i miei figli mi trasformo per magia in una mamma attaccapanni. Ho sempre qualcosa da tenere in mano: lo zaino di Star Wars il sacchetto con i bavaglini da lavare la macchinina telecomandata, i sacchetti della spesa (e menomale che dovevo prendere solo due cose!) il sacchetto con il contenitore della cena … Leggi il seguito

L’armadietto dell’asilo. 

Ora amore mio ci tocca svuotare l’armadietto dell’asilo. Quell’armadietto che abbiamo riempito in un giorno di settembre, tanto tempo fa. Tu quel giorno indossavi un grembiulino più grande di te e avevi gli occhi spalancati, curiosi di iniziare una nuova avventura. Quando sono andata via invece hai pianto. Piangevi quando ti lasciavo e piangevi quando … Leggi il seguito

Tre maschi.

Ero al supermercato, quattro anni fa. Accanto a me Federico, Davide nel carrello e Lorenzo ancora nel pancione. Appesantita dal caldo e dai chili della gravidanza arrancavo tra gli scaffali in cerca di cibo per la cena. Nel frattempo una signora ci fissava, nel reparto scatolame. – Cosa aspetta? – mi chiese – Un maschio. … Leggi il seguito

Il sorriso di una madre.

Per crescere un figlio non basta una madre. A volte non bastano nemmeno un padre o una nonna. Per crescere un figlio ci vogliono più persone. Suoceri attenti e amici sensibili. Vicini di casa gentili e datori di lavoro disponibili. Educatori amorevoli e insegnanti appassionati. Concittadini sorridenti e politici lungimiranti. Invece la responsabilità di un figlio cade … Leggi il seguito

Paura dell’ospedale

A breve il mio bambino più piccolo si opererà di adenoidi e tonsille. E’ in lista d’attesa da quasi un anno per un intervento necessario, respira male e di notte va in apnea. Si opererà a giugno e io ho paura. Lo so che è un intervento di routine. Lo so che è necessario e … Leggi il seguito

Il tempo di qualità esiste?

Noi mamme che lavoriamo abbiamo il mito del tempo di qualità. “Lavoro tutto il giorno ma quando torno a casa passo del tempo di qualità con mio figlio.” Peccato che questo tempo di qualità devi dividertelo con la lavatrice, la cena da preparare, mettere in ordine il disastro che hai lasciato al mattino prima di … Leggi il seguito