Il sorriso di una madre.

Per crescere un figlio non basta una madre.

A volte non bastano nemmeno un padre o una nonna.

Per crescere un figlio ci vogliono più persone.

Suoceri attenti e amici sensibili.

Vicini di casa gentili e datori di lavoro disponibili.

Educatori amorevoli e insegnanti appassionati.

Concittadini sorridenti e politici lungimiranti.

Invece la responsabilità di un figlio cade inesorabilmente sulle madri.


A loro si dà la colpa per ogni cosa.

“Quel bambino è viziato sarà che la madre gliele dà tutte vinte”

“Quel bambino non parla ancora si vede che la madre lo trascura”

“Quel bambino è troppo vivace si vede che la madre non lo sa educare”

Tutti pronti a giudicare senza muovere un dito.

 

Invece è colpa nostra se lasciamo una madre da sola.

Basterebbe poco davvero.

Un piatto pronto e un “Sono qui con te”.

Una frase gentile durante l’attesa dal dottore o in coda alla cassa del supermercato.

Un po’ di tolleranza con chi gioca nel cortile o al piano di sopra.

Un sorriso ai bambini che incontriamo per strada o al parco.

Maternità tutelate.

 


 

Sarebbe bello se i nostri figli crescessero in mezzo ai sorrisi, invece che tra dita puntate.

Sorriderebbero anche loro e finalmente sorriderebbero le madri.

1 thought on “Il sorriso di una madre.

  1. È proprio vero solo che è più facile giudicare piuttosto che cercare di migliorare la qualità di vita con azioni semplici ma concrete

Lascia un commento