L’amore tra fratelli

Un tempo c’eri solo tu.
Quando mi chiedevi
“Mamma giochi con me?”
ti immaginavo giocare con un fratellino,
sul tappeto con le macchinine
o in cortile con la palla.

Sarebbe stato meraviglioso, pensavo
Sarebbe stato per te un amico prezioso.

Poi è arrivato un fratellino
e poi un altro ancora.

Ma insieme giocavate solo per qualche minuto
finché non scattava la rissa.

Sul tappeto vi siete picchiati,
spinti, rubato giochi, morsi.

In cortile vi siete fatti i dispetti
presi in giro, tirato pallonate addosso.

Perché non andate d’accordo? Vi chiedevo
Dove ho sbagliato? Mi domandavo

E poi una sera vi trovo in camera al buio
nello stesso letto
a raccontarvi storie di paura.
Abbracciati.

E allora mi sono ricordata,
di che cos’è davvero l’amore tra fratelli.

Non è solo giocare insieme
per quello ci sono gli amici.

Non è solo chiedere conforto
per quello ci sono i genitori.

L’amore tra fratelli è qualcosa di diverso,
è essere gelosi e farsi i dispetti
è dirsi a volte le peggiori cose
ma é anche ritrovarsi abbracciati
quando fuori é tutto buio.

Perché quando gli amici non ci sono
quando i genitori se ne sono andati
e quando il mondo fa paura davvero
allora arriva tuo fratello
e sta con te nel buio
a volte in silenzio
a volte ridendo
e si addormenta con te.

Chissà se però nei sogni giocate insieme.

Di Amelia Tipaldi

Lascia un commento