Nella borsa della mia mamma 

Nella borsa della mia mamma c’è di tutto.

Ci sono i calzini antiscivolo per quando andiamo sui gonfiabili

e ci sono i pennarelli per quando al ristorante non ci sono i gonfiabili.

Ci sono le mutandine del mio fratellino che non si sa mai,

e i fazzolettini di carta per quando abbiamo il raffreddore.

Ci sono tante monetine sparse sul fondo,

ma che spariscono per magia quando c’è da pagare il pane.

Ci sono le caramelle, quelle che ci regala la vicina di casa e la commessa del negozio di scarpe,

perché la mamma dice che se ne mangia solo una al giorno.

Ci sono un mucchio di fogli stropicciati, ricette di medicine che non servono più,

tovagliette del ristorante scarabocchiate e inviti di compleanno (ecco dov’erano!)

Ci sono le carte di YU-GI-OH! che a me piacciono tanto,

ma alla mamma no perché non capisce come si gioca,

e c’è pure la macchinina blu quella che non trovavo da un sacco di tempo.

Ovviamente c’è il suo cellulare che quando suona non lo sente

e poi quando lo trova ci sono cinquanta chiamate perse e cento messaggi di Whatsapp.

C’è anche lo scotch per chiudere un regalo dell’ultimo minuto,

quando dobbiamo andare a una festa di compleanno che c’eravamo dimenticati.

Al mattino la mamma va al lavoro con la sua borsa a tracolla

e quando torna al pomeriggio dice che pesa sempre un sacco.

“Mamma, vorrei diventare piccolo piccolo – dico io – per entrare nella tua borsa e vedere dove vai ”

“Ma amore mio ci sei anche tu nella mia borsa” dice lei.

E così tira fuori la mia foto di quando ero piccolo e facevo le pernacchie.

Ve lo avevo detto che nella borsa della mia mamma c’è tutto!!!

Lascia un commento