Poesie per te papà

Poesie per te papà

L’amore di un papà

L’amore di un papà non è fatto da parole

ma è fatto da tanti piccoli gesti d’amore

È fatto dalle sue braccia che ti accolgono il giorno in cui sei nato

e da tutine e body infilati al contrario

È fatto da passeggiate avanti e indietro nel corridoio

e da cavalcate appena torna da lavorare “più veloce papà”

È fatto da giocattoli raccolti sul tappeto, sotto il letto e in soggiorno

e da parole inventate quando la sera ti legge una storia

“c’era una volta Cappuccetto blu””Ma no papà era rosso”

È fatto da braccia forti che ti sollevano quando ti addormenti in macchina

e da braccia delicate che ti appoggiano nel letto per non svegliarti

È fatto da mele e arance sbucciate alla fine di una cena

e da gelati presi poco prima di cena “e adesso chi lo dice a mamma?”

È fatto da spalle che ti sollevano in alto quando sei stanco di camminare

e da mani che tengono il sellino e senza le rotelle ti lasciano andare

È fatto da sguardi orgogliosi la prima volta che entri in campo

e da tuffi nel mare dove l’acqua è più profonda “ancora papà”

È fatto da passaggi in macchina per andare a casa del tuo amico a studiare

e da ritorni notturni dalla tua prima festa in discoteca a ballare

È fatto dalle sue mani che stringono quelle della persona che ti fa battere il cuore

e dall’attesa che arrivi la tua telefonata

È fatto dalla mamma che parla con te che dici “è nato”

e dalle sue braccia che accolgono il tuo bambino il giorno in cui sarai diventato padre

L’amore di un papà non è fatto da parole spesso é un amore silenzioso

ma si sente forte potente

se lo saprai ascoltare con tutto il tuo cuore.

Il mio papà è il migliore che ci sia

Il mio papà quando ci prepara la colazione

è sempre in ritardo e va in confusione

Il mio papà quando veste me e i miei fratellini

inverte le magliette e confonde i calzini.

Il mio papà quando ci accompagna con la macchina a scuola

a volte sbaglia strada e ci accompagna dove lui lavora

Il mio papà quando prepara per tutti la cena

sembra che in cucina sia passata una bufera

Il mio papà quando la sera mi legge le storie

se è stanco salta le pagine o cambia le parole.

Il mio papà quando lo chiamo di notte perché ho paura

corre subito ma inciampa e cade nella mia stanza buia.

Ma lui è il mio papà ed è il migliore che ci sia,

perché mi ama tanto e a lui dedico questa piccola poesia.

Il papà è qualcosa di più di un padre.

Il papà è qualcosa di più di un padre.

Il papà quando ti addormenti in macchina,

ti porta in braccio fino al letto senza svegliarti.

Il papà quando giochi a fare la guerra e gli spari con il dito,

cade per terra facendo finta di morire.

Il papà quando la mamma non c’è a cena,

ti lascia bere la coca cola di nascosto.

Il papà quando deve farti i codini al mattino,

va in confusione e te li fa tutti storti.

Il papà quando ti dà il bacio della buona notte,

ti protegge dai mostri e ti fa fare solo bei sogni.

Il papà quando è lontano,

ti chiama alla sera per darti la buonanotte.

Il papà quando non c’è più, entra di nascosto nei tuoi sogni

e ti da un bacio per proteggerti dai mostri.

I padri non sempre sono papà

e i papà non sempre sono i padri dei propri figli.

Ma è una grande fortuna crescere con un papà

che ti ama immensamente.

E io sono fortunatissima che ho avuto te papà.

Le braccia del mio papà

Le braccia del mio papà sono le più forti del mondo

mi fanno fare i tuffi dove il mare è più profondo.

Le braccia del mio papà sono molto accoglienti

mi sollevano di notte e mi cullano dolcemente

Le braccia del mio papà sono così robuste

che quando facciamo la spesa alza da solo tutte le buste.

Le braccia del mio papà spingono a zig zag il mio passeggino

quando sulle sue spalle c’è aggrappato il mio fratellino.

Le braccia del mio papà mi abbracciano forte senza farmi male

e mi proteggono quando ho paura del buio o del temporale.

Le braccia del mio papà quando torna dal lavoro

mi fanno volare in alto e dice che sono il suo tesoro

Le braccia del mio papà mi hanno cullato da quando sono nato,

e ora che sto diventando grande mi fanno sentire al sicuro e amato.

Testi di Amelia Tipaldi

Illustrazioni di Raffaella Avitabile