I sogni sono gratis, almeno quelli

L’altro giorno mi hai chiesto se ti compravo una Ferrari.

Una Ferrari vera, hai detto

non una Ferrari giocattolo.

Dovevo dirti che una Ferrari vera costa troppo,

non possiamo permetterci nemmeno la ruota di una Ferrari

E invece ti ho risposto di sì,

quando saresti diventato grande te l’avrei comprata.

Non avevo voglia di dirti un altro no.

Già siamo siamo costretti a dirvi tanti no.

No al ristorante tutti i weekend.

No a Disneyland Paris

No alla play e alla televisione nuova.

No alla casa con il giardino.

Dicono che noi genitori moderni siamo troppo esigenti

non sappiamo fare sacrifici,

ma la vita di oggi costa maledettamente cara.

Costa soprattutto se hai più di un figlio.

Costa fare sport

Costa andare a mangiare fuori

Costa il dentista, l’osteopata e il fisioterapista

Costa tutto.

Costa anche festeggiare i compleanni.

Quindi se mio figlio mi chiede

mamma posso sognare di avere una Ferrari?

Allora io gli dico di sì,

perché i sogni quelli non costano, sono gratis.

E di sicuro avrà il tempo per scoprire la realtà.

 

Di Amelia Tipaldi