“I bambini delle mamme che lavorano” di Amelia Tipaldi e Raffaella Avitabile

“I bambini delle mamme che lavorano” di Amelia Tipaldi e Raffaella Avitabile è il mio primo albo illustrato, tratto dalla poesia che ho scritto nel 2016 e accompagnato dalle dolci illustrazioni di Raffaella Avitabile (Creart Raffy). Il tema principale è il distacco tra la mamma che torna al lavoro e il suo bambino. Un distacco … Leggi tutto“I bambini delle mamme che lavorano” di Amelia Tipaldi e Raffaella Avitabile

Il premio più importante sei tu

Vengo invitata a una premiazione. Perfetto, ho pensato, avrei condiviso questa premiazione con te. Esco prima dall’ufficio e ti vengo a prendere a scuola Prendiamo il treno di corsa e ridiamo seduti sui sedili Tu che guardi curioso dal finestrino  Io che ti guardo e penso a quanto sei cresciuto. Arriviamo in anticipo e aspettiamo … Leggi tuttoIl premio più importante sei tu

Il tuo primo giorno di scuola

E poi arriva quel giorno. Lo zaino nuovo che sembra troppo grande. Il passo timido verso un edificio che ancora non conosci. Gli occhi spalancati in cerca dei compagni della scuola materna. Un sorriso, il tuo che nasconde curiosità Un sorriso il mio che nasconde felicità e qualche lacrima. E c’è la tua piccola mano … Leggi tuttoIl tuo primo giorno di scuola

Il bacio della mia mamma 

Il bacio della mia mamma dura meno di un secondo ma è potente più di qualunque cosa. Mi sveglia al mattino quando sono nel letto e mi addormenta alla sera quando sono stanco. Mi dà coraggio prima di andare a scuola e mi consola quando mi sono fatto male. Il bacio della mia mamma è … Leggi tuttoIl bacio della mia mamma 

Prima o poi tutto finisce.

Mamma, quando finisce di piovere? Prima o poi, amore mio, tutto finisce. Finisce di piovere. Finisce lo shampoo. Finiscono i cartoni alla televisione e le serie tv americane. Finisce il rotolone Regina (anche se nella pubblicità dicono di no). Finisce la scuola. Si finisce di lavorare a 65 anni … no a 67 … Io? … Leggi tuttoPrima o poi tutto finisce.

Se mi avessero detto 

Se vent’anni fa mi avessero detto: Ti innamorerai di qualcuno che non hai mai visto prima e che non ti lascerà dormire tutta la notte e fare la doccia. Ti innamorerai di  qualcuno che bagnerà la tavoletta del wc, i pavimenti e il letto e che ti macchierà di cioccolato il vestito quando stai uscendo. … Leggi tuttoSe mi avessero detto 

Vorrei restare a letto ancora un pò

Stamattina vorrei restare a letto ancora un po’. Per accarezzare i suoi piedini nudi che hanno smarrito i calzini. Per baciare la sua bocca socchiusa che parla anche di notte. Per ascoltare il suo respiro che profuma ancora di latte. Ma il vento bussa forte alle persiane e il sole di marzo si infila tra le fessure. … Leggi tuttoVorrei restare a letto ancora un pò