Il tempo di qualità esiste?

Noi mamme che lavoriamo abbiamo il mito del tempo di qualità.
“Lavoro tutto il giorno ma quando torno a casa passo del tempo di qualità con mio figlio.”
Peccato che questo tempo di qualità devi dividertelo con la lavatrice,
la cena da preparare, mettere in ordine il disastro che hai lasciato al mattino prima di andare al lavoro.
Intanto i bambini ripetono “Mamma quando giochi con me?” e tu “Appena ho finito”
e invece non finisci mai.
Insomma è un bel casino.
Però dopo nove anni che sono madre ho scoperto un trucco per recuperare il tempo da dedicare ai bambini.
Quando vado a prenderli dopo il lavoro, non vado subito a casa perché so già che c’è lo stendino
con la roba da raccogliere e poi finisco a fare questo e quello,
vado direttamente al parco, così gioco con loro,
me li godo mentre corrono e si divertono e tento di rilassarmi
(rilassarsi al parco con tre bambini è un altro mito da sfatare).
Solo dopo vado a casa e con la velocità super sonica faccio lavatrice, cena, ordine,
e magari nel frattempo arriva anche mio marito …
Amelia Tipaldi